Tales of not so brave Ulysses

E tre.
Se mettete in shuffle i tre dischi dei Franz Ferdinand, riconoscere a quale disco appartenga quale canzone è abbastanza difficile.
I quattro arciduchi sono furbi e hanno capito che la più grande trappola per un gruppo come il loro è fare un secondo disco che si distacca troppo dai canoni del primo. Non devi dimostrare niente a nessuno, non ci importa di sapere quali e quante cose bellissime sai suonare. Se ti abbiamo cagato era perché ci piaceva quella cosa lì che sapevi fare. Citofonare "Bloc Party" per maggiori delucidazioni.
Con il terzo disco, i Franz Ferdinand continuano a limare e cesellare quella formula di rock ballabile, sfacciato e orecchiabile, un po’ marziale e squadrato. Aggiungono un po’ di synth (ma di fabbricazione sovietica, che fa più vintage e cool) e qualche leggera variazione ritmica ma sostanzialmente fanno sempre quella roba là.
E la fanno sempre meglio. E poco importa se ogni tanto sembra che si facciano la cover da soli.
Si coverizzano meglio di chiunque altro. E tanto basta.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. anonimo

     /  gennaio 28, 2009

    nulla di nuovo sotto il sole,
    ma è quel nulla di nuovo che
    dona giubilo&tripudio al core!
    🙂 mara

    Rispondi
  2. Todomodo

     /  gennaio 29, 2009

    Ohibò, eppure a me convincono poco proprio per questo. Meglio i Bloc Party, decisamente

    Rispondi
  3. scott.ronson

     /  gennaio 31, 2009

    Poi in realtà dipende da tanti fattori: i Kaiser Chief hanno fatto un secondo disco molto simile al primo ma molto meno divertente. Credo che il teorema Cobain (“il primo disco è un greatest hits di qualche anno di attività, il secondo spesso lo scrivi al volo e quel che viene viene”) sia sempre da tenere in considerazione.
    A me il secondo dei BP era sembrato un po’ tanto pretenzioso e sconclusionato (per quanto abbia apprezzato i riferimenti ai muse nella prima canzone).
    il terzo com’è?

    Rispondi
  4. anonimo

     /  febbraio 9, 2009

    Amen, vecchio mio.

    man(f).

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Continua su Buoni Presagi
  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: