Black is black

Non lo sapevo, ma il tg2 aveva già i filmati della prima fase degli scontri a piazza Navona, quelli con i fascisti che virilmente menano i ragazzini attorno all’altro camioncino che c’era in piazza.
La versione di Maltese mi pare, quindi, pienamene confermata.

Nel frattempo, sempre su youtube, mi imbatto in questo video.
Nei commenti trovo scritto:

Immagine 6

Il profilo corrispondente è questo, quindi non pare una trollata gratuita.
Ora vado di là a vomitare.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

9 commenti

  1. RedSpleen

     /  novembre 1, 2008

    Orrore…
    Io proprio non la capisco questa esaltazione, questo desiderio di essere comandati, di avere una sorta di “dio in terra”…
    Io continuo a dirlo: faccio 18 anni e emigro. Non ci sto qui a farmi arrestare come oppositrice politica solo perchè mi permetto di esprimere le mie opinioni.
    Ora credo che mi riterò al wc anche io

    Rispondi
  2. Shulypoo

     /  novembre 1, 2008

    unA cc? donna?? Questo sì che mi dà la gastrite.
    Beh questo e gli 883 nei suoi gusti musicali…

    Rispondi
  3. anonimo

     /  novembre 1, 2008

    da quanto è visibile dai filmati le responsabilità sono di entrambi i gruppi, di destra e di sinistra, serve a poco fare le vittime, ognuno si prenda le sue responsabilità e sia più obiettivo, grazie…

    Rispondi
  4. scott.ronson

     /  novembre 2, 2008

    redspleen: noi qui si continua a fare il tifo perché una nazione civile ci invada.

    shuly: chi glielo dice a questa che Max Pezzali ha suonato alla manifestazione del PD?

    #3: ehm, tolto il fatto che una delle due fazioni si è fatta trovare pronta con le mazze accuratamente preparate.
    Che poi la colonna di vendicatori abbia abboccato all’esca tipo tonno non ci piove. Come non ci piove che se hanno abboccato è perché la polizia, nonostante segnalazioni ripetute, non è minimamente intervenuta dopo i primi pestaggi.
    Comunque il riassunto definitivo sulla faccenda l’ha fatto brullonulla.

    Rispondi
  5. anonimo

     /  novembre 2, 2008

    Le parole “apologia del fascismo” e illegalità sono totalmente fuori luogo o è il caso di ricordarle? A seguito degli scontri si è parlato di torto e ragione, di chi avesse picchiato per primo… perché nessuna televisione, nessun politico ha ricordato che l’apologia del fascismo è una piaga anticostituzionale?
    Perché Cossiga può permettersi di attaccare la libera espressione dei manifestanti con toni da squadrista?
    Perché il neofascismo trova consensi sotto il silenzio colpevole delle più alte cariche dello stato?
    Tutti hanno i loro torti negli scontri, e siamo d’accordo, ma ci vorrebbe più intransigenza verso il fascismo. Gli universitari non sono paragonabili a quelle merde provocatrici di Blocco Studentesco.

    Rispondi
  6. PF1

     /  novembre 3, 2008

    fermo restando la nausea che prende anche me e il fatto che gli studenti di sinistra sono caduti nella trappola della provocazione, c’è da dire che finalmente stanno venendo fuori un po’ di cose. Tipo che i santarellini del Blocco Studentesco non sono così santi…

    Rispondi
  7. anonimo

     /  novembre 6, 2008

    E il commento della conduttrice di Chi l’ha visto? dopo “la pacifica passeggiata” negli studi Rai dei picchiatori inquadrati a Piazza Navona, lo vogliamo commentare? “Non c’è stato alcun invito alla delazione in trasmissione. Sono solo stati documentati con alcune immagini gli scontri di piazza Navona. Abbiamo detto solo che erano brutte immagini. Non ho in alcun modo invitato il pubblico a fornire indicazioni sugli scontri e tantomeno sui ragazzi presenti.” DELAZIONE?!?!?! SOLO BRUTTE IMMAGINI?!?!? Ma porca paletta!!! Mi rendo conto che concetti tipo senso civico, antifascismo, dovere di denuncia, coerenza, ecc… di questi tempi non sono tanto di moda, salvo come sostituti della carta igienica… ma non so, gli vogliamo anche chiedere scusa?!?!? Silvia (incazzata nera!)

    Rispondi
  8. scott.ronson

     /  novembre 6, 2008

    pf1 & silvia: a me piace molto il percorso di Blocco Studentesco. Sono partiti da “siamo studenti che protestano contro la riforma”, sono passati a “ci hanno menati gratuitamente”, poi “ci siamo difesi da un attacco” e infine, una volta smerdati, “vi ammazziamo i figli e il cane”. Servi dei servi dei servi dei servi.
    Comunque, sulla faccenda “Chi l’ha visto” va detto che finalmente il governo ha preso sull’argomento una posizione chiara: ME NE FREGO.

    Rispondi
  9. PF1

     /  novembre 7, 2008

    > ME NE FREGO

    Triste ma vero… Anche perchè sono occupati a fare gaffe. Gasparri con Al Queda, Berlusconi che vuole dare consigli e poi “regala” la perla dell’abbronzatura di Obama…
    Che tristezza…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Continua su Buoni Presagi
  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: