Tutti insieme appassionatamente

Sulla rampa di lancio, c’è il nuovo progetto di Romanzo Totale curato dai Kai Zen.
Il genere questa volta è il rosa, l’ambientazione la guerra di Crimea.
Primo capitolo in linea giovedì, tempo fino al 2 luglio per scrivere una prosecuzione.
Per tutte le informazioni necessarie, potete sguazzare nel sito.

Intanto, mentre cercavo altro, mi sono imbattuto nel bizzarro progetto di Rivers Cuomo, il mio nerd preferito.
Il frontman dei Weezer da qualche mese sta scrivendo una canzone insieme ai fan del gruppo. O meglio: sta curando la realizzazione di una canzone attraverso youtube.
Come?
Facile, prima ha messo online un video in cui spiegava che cosa aveva intenzione di fare, chiedendo a chi voleva di proporre un titolo per il brano:

Una volta ottenuto il titolo, è stata la volta degli accordi. Usando la funzione della video response, una settantina di persone hanno proposto i loro giri di accordi.
Scelti quelli, la strada è più o meno in discesa: arrangiamento, testi, ritornello, bridge, messa a punto delle cose.
La cosa sta venendo fuori piuttosto bene. Cuomo mette assieme le cose e dà un aspetto professionale al tutto.
mentre scrivo, questo è lo stato dei lavori:

(la canzone inizia a 2:28 circa)
Che dire?
Bella idea, portata avanti attraverso una serie di video da cui si evince che Cuomo è palesemente un folle, un gran bel modo di usare le potenzialità del web.
Mi spiace solo non averlo scoperto prima, perché avevo da parte due o tre pezzi che avrebbero fatto breccia nel cuore del buon Rivers…

(qui la pagina youtube di Cuomo, con tutti i video)

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

12 commenti

  1. anonimo

     /  giugno 21, 2008

    Tutto bello, ma lui fa paura. Sarà il personaggio, ovviamente, però mi ispira un senso di inquietudine a guardarlo in quei video che neanche leggendo Lovecraft… 😀

    Rispondi
  2. anonimo

     /  giugno 21, 2008

    Bon, mi scordo sempre la firma.

    Frank

    Rispondi
  3. scott.ronson

     /  giugno 21, 2008

    Cuomo è chiaramente pazzo:
    “I’m going to give you a big hug, and a kiss on the cheek, but now, we have to descend into the darkness, into the pits of hell, where no man returns from. You know what im talking about. (pause) Actually, you probably don’t know what im talking about.” (crowd laughs)
    (da una raccolta di frasi pronunciate durante i concerti in cui parla)

    Del resto è l’uomo che ha scritto una canzone che inizia con “I’ve got a dungeon master’s guide, I’ve got a 12 sided die”

    Rispondi
  4. ubimario

     /  giugno 21, 2008

    Heylà, ho appena scritto anche io due righe sul tema (non Cuomo, ovviam.)

    E hai posta, finalm.

    Rispondi
  5. anonimo

     /  giugno 22, 2008

    Il progetto dei Kai Zen è molto interessante e merita certo una menzione speciale.
    Posso farti una domanda? Mi potresti consigliare un buon libro sull’argomento Guerra in Crimea (un saggio storico oppure un romanzo ambientato in quel periodo) e qualche libro rosa di “qualità” per orientare meglio il tiro.

    Scusa tanto se sono uscito un po’ dall’argomento del post, ma era un progetto quello del romanzo totale che stavo seguendo (da spettatore) da un bel po’ di tempo. Grazie mille

    Uriele

    Rispondi
  6. scott.ronson

     /  giugno 22, 2008

    Uriele: ehm, mi cogli mostruosamente impreparato su entrambi gli argomenti. Ho solo segnalato il nuovo RT (nella cui organizzazione non sono minimamente coinvolto, btw) ma non so neanche se riuscirò a partecipare.
    Su romanzototale.it c’è qualche info sulla guerra di crimea, comunque. Prova a partire da lì…

    mario: cmq potremmo anche pensare al crossover 😉

    Rispondi
  7. ubimario

     /  giugno 22, 2008

    A beh. Vediamo, che tu sappia, cosa stava facendo Fedor Michajlovich nel 1861?

    Rispondi
  8. scott.ronson

     /  giugno 22, 2008

    questo.

    (è tutto collegato, è tutto collegato!)
    (sindrome di lost)

    Rispondi
  9. seaweeds2

     /  giugno 30, 2008

    Quando ho visto l’ultimo video dedicato a Youtube pensavo che i baffi fossero posticci. Invece se li è proprio fatti crescere.
    Grande iniziativa. Questa e quella del video.

    Posso ricordare che il produttore del loro primo disco e di non ricordo quale, forse quello verde… è l’immenso Ric Ocasek dei Cars? La più grande rock band degli anni ottanta?

    Ecco, l’ho ricordato.

    Rispondi
  10. scott.ronson

     /  giugno 30, 2008

    No, i baffi se li è fatti crescere per sua figlia, visto che quando lui era piccolo suo padre li aveva e gli sembrava giusto che anche sua figlia avesse un ricordo simile.

    Sui Cars, se oggi non fossi uscito di casa ascoltando “Moving Pictures”, potevo anche essere possibilista… 🙂
    Però mi documento.

    Rispondi
  11. seaweeds2

     /  luglio 1, 2008

    Moving Pictures?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Continua su Buoni Presagi
  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: