Omertà

Notate anche voi come un curioso silenzio a sinistra sul tema "elezioni in Sicilia"?
(Per la cronaca, a Catania i fascisti di Storace hanno preso più voti del PD, per dirne una)

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

24 commenti

  1. anonimo

     /  giugno 18, 2008

    Le elezioni in Sicilia,hanno dato un bel ceffone ancora alla sinistra e al nostro grandissimo e sommo giornalista Travaglio che pensa di essere il plotone d’esecuzione di Berlusconi,mentre spara con una pistoletta caricata a salve.
    Gli Italiani sono con Silvio,ciao a tutti.

    Rispondi
  2. Mariano75

     /  giugno 18, 2008

    Hai prefettamente ragione, considerando, per di più, le dimensioni della sconfitta: percentuali bulgare per il PDL.

    Il Pd svolge a pieno la sua funzione istituzionale: fare ombra al Cavaliere…che, con l’estate alle porte, è una mansione utilissima..

    Speriamo in una rinascita della SINISTRA già a partire dalle Europee 2009.

    Determinante è, comunque, la presa di coscienza della società meridionale, la quale soltanto può, esprimendo uomini e donne di valore, rovesciare le sue sorti.

    Ciao

    Rispondi
  3. scott.ronson

     /  giugno 18, 2008

    anonimo: ma guarda che travaglio è terribilmente conscio che sta soffiando contro un tornado. E che quello è tutto ciò che si può fare.
    Gli italiani sono con Silvio, vero. E di tutto il resto non gliene frega un cazzo.
    Popopopopopopopo.

    marianone: io la vedo nera nera nera. Non mi pare di vedere nulla di buono e/o promettente a sinistra. Ci spero, chiaro, ma la motley crew dell’ex Sinistra Arcobaleno mi pare tutt’altro che pronta a esprimere progetti seri & credibili. E l’aspirazione del PD è la DC, quindi…

    Rispondi
  4. patuflinaa

     /  giugno 18, 2008

    Io credo che Travaglio faccia il suo lavoro di giornalista e che faccia bene ad informarci di ciò che avviene. Perchè di solito fa una cronaca dettagliata e testimoniata dei fatti senza mettere opinioni. Poi ognuno di noi sceglie se tenerne conto o no.
    Almeno io credo sia così, ma in questo periodo non ho più certezze e mi sento parecchio destabilizzata.

    Rispondi
  5. giba1985

     /  giugno 18, 2008

    Io credo che il PD abbia gettato la spugna perché in Sicilia, con la gente che c’è,non si vince se non facendo certi accordi.

    O forse questo è solo il mio desiderio: vedere il PD liberarsi di legami criminali?

    Rispondi
  6. Comedian

     /  giugno 18, 2008

    Signori, non stiamo a scomodare Travaglio o il calcio. Anche la storia con la s minuscola si ripete: qualcuno si ricorda il favoloso risultato del 2001?

    Rispondi
  7. Torgul

     /  giugno 18, 2008

    Ah #1, tu incarni tutti i pregi del berlusconiano mediocre: sbruffone ed anonimo…

    Rispondi
  8. anonimo

     /  giugno 18, 2008

    “Perchè di solito fa una cronaca dettagliata e testimoniata dei fatti senza mettere opinioni.” Che faccia cronaca dettagliata ok, che non ci metta opinioni me ne faccio… Quando parla ha una “faccina da cazzo” (citazione da Boris) da “so tutto io e tu non capisci una fava perchè sei ignorante e se non lo sei sei stupido/criminale” che fa girare i maroni anche a chi può essere d’accordo con lui su molti argomenti (vedi chi sta scrivendo).

    Comunque basta riguardare a qualche mese fa… Veltroni disse: “I criminali e i mafiosi non votino per me” e visto che c’è bipolarismo ed in alcune zone sono quelle le forze che muovono i voti…

    Uriele

    Rispondi
  9. scott.ronson

     /  giugno 18, 2008

    Patuflinaa: certo, lui fa bene o male il suo lavoro. Il problema è che in Italia il giornalismo non è il quarto potere. Ma neanche il centesimo, forse.

    giba: mmm, in parte temo sia così. In parte certe percentuali vogliono dire che non sono solo i voti della mafia o di scambio…

    comedian: non scomodavo il calcio, il “popopo” è usato solo per rendere la mentalità da tifo calcistico che sta da una parte (e anche dall’altra). Cfr. Caparezza – Pimpami la storia.

    Uriele: sì, la simpatia non è tra i tratti distintivi di Travaglio (il quale, come Di Pietro, per le bizzarrie di questi tempi buffi e per la volatilità delle etichette, è sostanzialmente un uomo di destra amato dalla sinistra)

    Rispondi
  10. anonimo

     /  giugno 18, 2008

    Percentuali bulgare? ….con solo poco più del 50% di affluenza !?!?!

    significa solo che tra peggio e meno peggio finalmente la gente ha deciso di starsene a casa.
    A votare sono andati solo i mafiosi e i sordiciechi

    RedErik

    Rispondi
  11. Comedian

     /  giugno 18, 2008

    A RedErik: senza offesa, ma io mi sono un po’ rotto di questa retorica beppegrillista del “sono tutti uguali, il mondo è una merda, non voto, metto a verbale e vedrai che i nostri vaffa cambieranno il mondo”: queste cose mi ricordano le care, vecchie manifestazioni del liceo, quando si pensava che il mondo politico cagasse anche solo di striscio il nostro allegro corteo.

    Non vedo quale motivo ci sia a dire che “finalmente” la gente non va a votare. E’ anche grazie a questa logica del “purodurismo” che ci troviamo con Silviolo che, per l’ennesima volta, si è sospeso il processino a suo favore, ha tolto l’ICI sputtanando tutti i bilanci comunali e così via. Il centrosinistra sarà pessimo finchè vuoi, ma non mi sembra che Prodi si sia fatto fare leggine ad personam.

    A Ronson: La metafora da tifo calcistico è tristemente vera: anche in politica abbiamo i tifosi moderati, quelli sfegatati fino ad arrivare agli ultras, cioè quelli che, al posto del calcio, preferiscono i calci.

    Rispondi
  12. anonimo

     /  giugno 19, 2008

    o almeno se non va a votare, poi non rompa i coglioni perchè non ne hanno il diritto non avendo espresso nessuna preferenza. Se non volessero il voto rinunciassero alla cittadinanza e diventassero Apolidi…
    Quando sei in cabina puoi fare tutto anche farla bianca o annullarla (tanto il voto è segreto), non andare per me rimane un atto ignobile come restituirla…

    “ma io mi sono un po’ rotto di questa retorica beppegrillista del “sono tutti uguali, il mondo è una merda, non voto, metto a verbale e vedrai che i nostri vaffa cambieranno il mondo”” Grazie non avrei saputo dirlo in modo più cortese

    Rispondi
  13. Torgul

     /  giugno 19, 2008

    #11 e #12
    Non statelo a sentire, Erik, è ancora convinto che essere “antisionista” non voglia dire essere “antisemita”…

    Rispondi
  14. scott.ronson

     /  giugno 19, 2008

    Erik, che nel non-voto ci sia una componente di protesta così alta mi pare una boiata. E comunque NON è un bene uguale, secondo me.

    comedian: la differenza tra csx e cdx è più o meno la stessa che passa tra un idiota e un criminale, sì.
    La cosa del rifiutare la scheda e farla mettere a verbale è una delle cazzate più cazzate che sia mai stata pensata. Tra l’altro l’unico a cui rompi i coglioni è il presidente di seggio.

    torgul: più che altro, ci sono un sacco di anti-sionisti che in realtà sono anti-semiti…

    Rispondi
  15. anonimo

     /  giugno 19, 2008

    veramente non ho sostenuto che non votare sia una bella cosa: non votare è stato un chiaro segno al PD che la linea da loro intrapresa non incontra assolutamente il proprio elettorato!
    La parte della base della sinistra che porta avanti l’idea di solidarietà e giustizia è stata schifata da certi atteggiamenti dei leader.
    Padoa Schioppa ha fatto il miracolo di far ricomparire gli scontrini fiscali dal focacciere anche alle 23 di sera, però poi si son fermati lì.

    Comunque devo ancora capire perché Berlusconi possa esser il diavolo per aver rovinato la mente a milioni di italiani (me compreso fino al 2003) e invece il governo Israeliano sia composto da santi per aver sterminato un popolo e ucciso buona parte dei capi politici che avrebbero potuto creare movimenti moderati nei dintorni.

    Rispondi
  16. anonimo

     /  giugno 19, 2008

    e comunque non ho mai saputo che essere anti-berlusconiano significhi essere anti-cattolico.

    RedErik

    Rispondi
  17. anonimo

     /  giugno 20, 2008

    quanto sarebbe diversa la situazione se chi non vuole berlusconi avesse votato pd che di diverso ha ben poco?

    in 2 anni NON hanno fatto UNA sola legge a sfavore di berlusconi e se avessero vinto avrebbero continuato a non farle.
    inoltre anche loro come berlusconi avrebbero sventagliato la loro vittoria come “il popolo ci ha scelto possiamo fare quel che vogliamo”

    del resto non votare solo per questo è una ca**ata uguale, esistono altri partiti mica solo pd e pdl.

    kars^^

    ps:
    antisemita e antisionista non sono la stessa cosa.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Antisemitismo

    http://it.wikipedia.org/wiki/Antisionismo

    Rispondi
  18. anonimo

     /  giugno 20, 2008

    … un governo non deve fare leggi a Sfavore di qualcuno, dovrebbe farle a favore di tutta l’Italia, cercando di promuovere un piano politico a vantaggio della comunità

    Le leggi NON devono essere a Sfavore di Berlusconi, ma semplicemente eque (sennò avremmo delle leggi Contra Persona che è un idea ancora più meschina di quelle Ad Personam…).
    Se una legge Equa risulta andare contro Berlusconi allora è tutta un’altra storia…
    Uriele

    Rispondi
  19. DaisukeJigen

     /  giugno 20, 2008

    Se Craxi mi invita ad andare al mare, ho una ragione in più per votare. Se la CEI mi dice di boicottare il referendum, vuol dire che è giusto votare. Se tutti i rappresentanti della stramaledettissima oligarchia, da Napolitano ad Emilio Fede, passando per Michele Serra, fanno appelli contro l’astensionismo vuol dire che forse (e sottolineo forse) è arrivato il momento di stare a casa.
    Le coalizioni, i partiti, i politici non sono tutti uguali (ci starebbe bene anche un “caro lei” o un “signora mia”) però, in materia di giustizia, centrodx e centrosx non mi sembrano così distanti, anzi (giusto processo, indulto, ecc ecc).

    Saluti

    Rispondi
  20. scott.ronson

     /  giugno 20, 2008

    ma quello che mi domando, a questo punto è: una volta che non si va a votare, poi?
    Cioè (e lo chiedo nel modo meno polemico possibile): chi non vota e suggerisce di non votare, poi agisce in modi alternativi per cambiare comunque lo status quo? O è un semplice “vaffanculo” (appunto)?
    Non che io che ho votato mi senta di avere fatto chissà che, sia chiaro. Però in qualche modo ho agito. Ho espresso, più o meno, in modo approssimativo, ingabbiato, ecc quello che volevo. A grandi, grandissime linee.
    Però credo che se il non voto non si accompagna a forme di azione concrete resta un po’ fine a se stesso.

    Sulle leggi “contra personam”, non posso che sottoscrivere Uriele e aggiungere che il problema è molto più a monte, cioè non dovrebbe nemmeno esistere la situazione in cui ci troviamo (sì, è il famoso discorso del conflitto di interessi che non interessa a nessuno, condito dall’aggravante di quelle 2-3 ombre su diverse vicende legate a Berlusconi. Come la notizia dell’imminente uscita di Chinese Democracy, a volte salta fuori di nuovo)

    La corsa a intralciare la magistratura, assolutamente bi-partisan, è uno dei segni della sempre più esplicita gestione di stampo mafioso del potere, purtroppo: essere al di sopra delle leggi, essere un’altra società nella società, con regole diverse, con più diritti e meno doveri. (“la casta”, se preferite)

    Rispondi
  21. Comedian

     /  giugno 20, 2008

    Quindi, Jigen, questo significa che (forse) se il Clero fa un sermone a favore della pace dobbiamo armarci e partire per l’Iraq?
    Significa che se Silvio si dichiara a favore del Trattato di Lisbona devo (altrettanto forse) andare a tesserarmi al No Euro? 🙂

    Certamente il fatto che abbia deciso di compiere l’azione B e senta Silvio/Craxi/Ratzi promuovere A mi è di conforto, ma non per questo mi immolerò aprioristicamente all’altare del bastiancontrariesimo.
    Anche un venduto, un imbecille, un corrotto, un ladro, un bieco calcolatore, un voltagabbana può dire qualcosa di giusto; a cambiare, semmai, saranno le motivazioni… 🙂

    Rispondi
  22. anonimo

     /  giugno 21, 2008

    per “a sfavore” di berlusconi non intendo certo che debba esserci una legge che punisca solo lui ^^

    è vero invece che applicare leggi sull’ordinamento televiso PER FORZA lo colpirebbero, idem leggi contro corruzione/falso in bilancio ecc ecc..

    Rispondi
  23. anonimo

     /  giugno 22, 2008

    Mi pare che parlare di politica col caldo produca effetti devastanti:
    Per stare strettamente al post (e che c’entra il cazzo di sionismo con le elezioni in sicilia? magari di più la pasta alle sarde!) in Sicilia, da quel che mi dicono, il PD paga una sua linea tutt’altro che “Pura e dura” insomma molto dialogante se non inciucista: Già come son state fatte le liste alle elezioni aveva portato a molti malumori ( per non dire a vere e proprie proteste)
    Credo ormai che il popolo di sinistra sia stanco di votare turandosi il naso.
    CErto in questo momento questo significa stravittoria della pupù della libertà.
    Un soggetto politico nuovo ancora non si vede,
    MA pure i bambini prima di nascere sono spermatozoii
    PAblo

    Rispondi
  24. DaisukeJigen

     /  giugno 26, 2008

    #20 Caro Scott, è la stessa domanda che mi pongo anch’io: una volta che si va a votare, poi?

    #21 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Continua su Buoni Presagi
  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: