Ricapitolando

* A Napoli, cercano di venderci come "guerriglia" il fatto che ci sia della gente che ha fatto un blocco stradale, ogni tanto la tensione sale, la polizia picchia fortissimo qualcuno e poi si ricomincia daccapo.

* A Roma, valorosi membri dell’italica gioventù spaccano vetrine a negozi gestiti da immigrati, pare per rappresaglia contro uno scippo. "Non c’è matrice politica" sostiene la polizia. A parte che sfasciare dei negozi perché sono gestiti da immigrati implica un gesto politico, non capisco se devo sentirmi più o meno tranquillo, che non ci sia.

* Sempre a Roma, un conduttore radiofonico gay viene malmemanato da due tizi che gli intimano di smetterla di trattare di tematiche legate all’omosessualità. La Carfagna esprime solidarietà. E spedisce al malcapitato una copia dell’ultimo disco di Loredana Bertè, immagino. O una scatola di trucchi.

* A Torino, il prigioniero di un cpt muore nella notte, pare di polmonite, pare perché nessun medico, nonostante gli appelli degli altri rinchiusi, si è fatto vivo.

E questo nelle ultime 48 ore.
Che dire? Una bella Italia, un paese finalmente normale, semplice, dove froci e immigrati ricevono quello che gli spetta.

Edit: sto leggendo un ibro sulla "Storia esoterica d’Italia". Pubblica la Piemme, il curatore della collana è Rino Cammilleri, quindi so già a cosa vado incontro. Però leggo che l’autrice è docente di Antropologia Culturale, ha un certo bagaglio di lavoro sul campo e abbasso le difese. Fino a che la signora Cecilia Gatto Trocchi non arriva a scrivere che i quotidiani radical chic inneggiano alle depravazioni più disparate. Siete pronti all’elenco delle depravazioni? Eccole: masturbazione, erotismo anale, bisessualità dichiarata, orge e scambi di mariti. (tutti i grassetti sono parole dell’autrice). Ecco, a me pensare che una persona (per altro suicidatasi tre anni fa in seguito alla morte del figlio) che di mestiere studia le culture e dovrebbe avere imparato che non esiste nulla di "naturale" o "innaturale" nei nostri comportamenti scriva una roba del genere fa davvero tristezza ed è un pessimo segnale del livello culturale (in senso lato) dell’Italia.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Continua su Buoni Presagi
  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: